Antonio Pinto e Alberto Sgaramella dopo transazione con AMCO SpA concludono positivamente il Piano Attestato di Risanamento di una società del settore Moda

Antonio Pinto e Alberto Sgaramella dopo transazione con AMCO SpA concludono positivamente il Piano Attestato di Risanamento di una società del settore Moda

Antonio Pinto e Alberto Sgaramella hanno assistito una PMI Pugliese attiva nel mondo della Moda che è entrata in crisi nel 2019 accumulando una debitoria nei confronti di Banche e Fornitori per oltre 5,7 milioni di euro.

Per uscire dalla crisi si è utilizzato lo strumento del Piano Attestato di Risanamento, ai sensi dell'art. 67 L.F. che ha garantito massima riservatezza della procedura, piena autonomia delle scelte imprenditoriali e il raggiungimento di specifici accordi di rinegoziazione e saldi e stralci, non revocabili in caso di eventuale fallimento della società, oltre al beneficio fiscale per le sopravvenienze attive maturate nel corso della procedura.

Con l'ultima transazione raggiunta, che ha coinvolto AMCO S.p.A. in qualità di cessionaria dei crediti di due banche creditrici, per circa 1,3 milioni di euro, si è di fatto conclusa l'operazione di risanamento che ha coinvolto sei istituti Bancari.

In meno di 3 anni la Società ha riacquistato il suo equilibrio economico-finanziario ed anche i fideiussori (soci e amministratore) sono stati liberati dai debiti nei confronti delle banche, salvaguardando il patrimonio immobiliare personale e ritrovando il merito creditizio con la cancellazione delle segnalazioni a sofferenza in Centrale Rischi.

L'operazione, strutturata dagli Avvocati Antonio Pinto e Alberto Sgaramella, ha previsto la suddivisione dei creditori in classi differenziate sia per la natura del credito (privilegiato o chirografario) sia per la natura del rapporto (bancario o meno), prevedendo per ciascuna classe specifiche percentuali di soddisfo che sono state accettate dai singoli creditori.

Condividi
facebook Invia per E-mail stampa