Dario Barnaba ottiene l'omologa di un Piano del Consumatore da lui attestato in qualità di gestore della crisi

Dario Barnaba ottiene l'omologa di un Piano del Consumatore da lui attestato in qualità di gestore della crisi
A seguito dell’analisi dell’attestazione depositata dal Gestore della Crisi da Sovrandebitamento, Avv. Dario Barnaba, il Tribunale di Trani, Giudice Dott. Alberto Binetti, con Decreto n. 313/2020, emesso nell’ambito del procedimento R.G. n. 1159/2020, ha omologato il piano di un consumatore che si è avvalso della Legge 3/2012.
In particolar modo, nella propria relazione, l’Avv. Barnaba, verificati i presupposti oggettivi e soggettivi di ammissibilità dell’istante alla procedura prevista dalla Legge 3/2012, ha proceduto alla valutazione delle esigenze economiche del debitore e delle modalità con cui esse sono state condotte. Al fine di riscontrare la veridicità della documentazione offerta, il Gestore ha richiesto e ottenuto dal Tribunale l’autorizzazione ad accedere alle banche dati da cui è emersa una assoluta rispondenza a quanto prodotto ed esposto dall’istante. Pertanto, verificato il perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, squilibrio che ha determinato l’oggettiva rilevante difficoltà di adempiere le proprie obbligazioni e la definitiva incapacità di adempierle regolarmente, l’Avv. Barnaba, in qualità di Gestore della Crisi da Sovraindebitamento, ha proposto e attestato un piano con il quale il debitore si è impegnato a pagare il 100% dei crediti prededucibili e il 30% dei debiti chirografari, in cinque anni. Il Tribunale di Trani, G.D. Dott. Alberto Binetti, sciogliendo la riserva assunta all’udienza del 2 ottobre 2020, con decreto del 29 ottobre 2020 ha avvallato quanto attestato dall’OCC della CCIAA di Bari Avv. Dario Barnaba omologando il piano di ristrutturazione dei debiti. A seguito della totale soddisfazione dei creditori, il debitore potrà richiedere al Tribunale l’esdebitazione, con la relativa cancellazione da tutte le banche dati che registrano le situazioni debitorie.
Condividi
facebook Invia per E-mail stampa