Alberto Sgaramella e Andrea Pinto hanno partecipato ad un corso di formazione su come affiancare le imprese per adeguarsi ai parametri del nuovo Codice della Crisi

Alberto Sgaramella e Andrea Pinto hanno partecipato ad un corso di formazione su come affiancare le imprese per adeguarsi ai parametri del nuovo Codice della Crisi
Nelle giornate del 14 e del 15 giugno, Alberto Sgaramella e Andrea Pinto hanno partecipato a Jesi ad un corso sul nuovo Codice della Crisi d’impresa. I relatori del corso sono stati esperti illustri, tra i quali il Presidente della Cassazione e della Commissione Ministeriale di riforma, Renato Rordorf, "padre" della novella legislativa.

In particolare, il nuovo Codice della Crisi di Impresa - nella parte che oggi è già entrata in vigore - prevede che le aziende si dotino di adeguati assetti organizzativi e - nella parte che entrerà in vigore a giugno 2020 – che, in ipotesi di superamento di taluni "parametri soglia", debbano attivare una procedura di allerta che manifesti lo stato di difficoltà. I dati statistici dicono che, se la riforma dovesse entrare completamente in vigore oggi, la maggior parte delle PMI esistenti dovrebbe già dichiarare (o sarebbe costretta a subire) la procedura di allerta.

Per tali ragioni, le imprese hanno pochi mesi per adeguarsi alle novità legislative che sono vitali per la serena prosecuzione della loro attività sul mercato. Ed è per questo che lo Studio Legale Omnia ha definito un protocollo operativo che prevede un percorso di adeguamento per le aziende che non vogliano farsi trovare impreparate ad un appuntamento legislativo essenziale per la loro vita.
Condividi
facebook Invia per E-mail stampa